Qual è il materasso migliore?

Rispondi ai nostri sondaggi sul mondo del dormire e verifica come gli altri utenti hanno risposto e cosa ne pensano.
Puoi partecipare anche se non sei registrato.
Rispondi

Qual è il materasso migliore, che compreresti (senza considerare il costo)?

Puoi scegliere tra 1

 
 
Guarda risultati

gianluca
Site Admin
Messaggi: 67
Iscritto il: mar 01 ago 2006, 1:27 pm

Qual è il materasso migliore?

Messaggio da gianluca » gio 18 dic 2008, 5:42 pm

L'obiettivo è individuare quale sia il materasso migliore secondo gli utenti.
Se non si avessero problemi di budget, quale materasso si comprerebbe in quanto si crede sia il migliore e faccia dormire e riposare al meglio?

Grazie

morgan27
Messaggi: 1
Iscritto il: mar 17 set 2013, 11:37 am

Re: Qual è il materasso migliore?

Messaggio da morgan27 » mar 17 set 2013, 11:41 am

io ho risposto il materasso a molle indipendenti perche credo che per il mio peso(100kg) per cm 1,80 credo sia il migliore per rigidita e comodita.Spero di avere un idea buona per il materasso.

Alexpro
Messaggi: 1
Iscritto il: lun 30 giu 2014, 7:28 pm

Re: Qual è il materasso migliore?

Messaggio da Alexpro » lun 30 giu 2014, 7:39 pm

Io ho votato memory foam, è molto confortevole!

permaflex ancona
Messaggi: 1
Iscritto il: gio 10 lug 2014, 6:01 pm

Re: Qual è il materasso migliore?

Messaggio da permaflex ancona » gio 10 lug 2014, 6:12 pm

Non esiste il materasso migliore, ma il miglior materasso per le proprie esigenze. Struttura fisica e/0 presenze di problematiche alla schiena o di altra natura.

XXX


JoyShop
Messaggi: 70
Iscritto il: lun 03 nov 2014, 6:23 pm
Località: Prato
Contatta:

Re: Qual è il materasso migliore?

Messaggio da JoyShop » gio 12 mar 2015, 10:38 am

Confermo. Non esiste il migliore. Ma solo il migliore adatto alle nostre esigenze.
A me personalmente capita di dormire su due materassi diversi a seconda dei miei spostamenti.
Ne ho uno in lattice e uno in memory e ambedue sono molto comfortevoli.
Immagine
http://www.joy-shop.it
Acquista con gioia

Miglior Materasso
Messaggi: 8
Iscritto il: mer 22 giu 2016, 12:20 pm
Località: roma
Contatta:

Re: Qual è il materasso migliore?

Messaggio da Miglior Materasso » gio 11 ago 2016, 12:54 pm

In Italia le aziende produttrici sono migliaia. L'unico modo è essere informati per capire cosa si sta comprando, per questo abbiamo realizzato una guida sui materiali con pro e contro.

http://www.migliormaterasso.it/blog/qua ... o-b46.html

http://www.migliormaterasso.it
Allegati
logo-per-foto-piccolo.gif
logo-per-foto-piccolo.gif (2.38 KiB) Visto 7109 volte
Miglior Materasso
www.migliormaterasso.it

Immagine

Matress
Messaggi: 806
Iscritto il: lun 25 giu 2012, 1:44 pm

Re: Qual è il materasso migliore?

Messaggio da Matress » sab 13 ago 2016, 9:54 am

Attenzione, lui ha scritto una guida!!!!
Visto che la pubblicizzi tanto ti faccio notare che nella tua guida sono scritte delle cose assurde (quoto parti della stessa).
Materassi Lattice 100% o schiuma di lattice 100% la differenza è che la molecola della schiuma di lattice è identica a quella del lattice naturale, ma viene riprodotta in laboratorio, mentre il lattice naturale è così come viene ricavato dall'albero, una schiuma di lattice di qualità ha la stessa resa del lattice naturale e costa molto meno.
Hai mai sentito parlare della CIRCOLARE 7 dicembre 2001, n. 684 MINISTERO DELLE ATTIVITA' PRODUTTIVE?
Perché dice esattamente il contrario di quello che scrivi ed è una legge in vigore solo da 15 anni e che in quanto operatore che si sente in grado di scrivere una guida dovresti conoscere.
Al punto 2.3 infatti scrive “Schiuma di lattice: e' ottenuta per coagulazione e vulcanizzazione di un'emulsione di lattice sintetico e/o naturale,mischiata con aria”.
Cioè la schiuma di lattice altro non è che lattice mischiato ad aria.
Lattice indifferentemente che questo sia naturale equiparando le due diciture

Lascio poi stare quanto dici in merito al “gesso” o alle altre cose che erano le cacchiate che dicevano certi agenti per sminuire la concorrenza a cui solo chi non ha un minimo di cultura sul prodotto può credere.

La stessa legge, che tu non conosci, si occupa poi di definire cosa può essere marcato “lattice di origine naturale” e cosa no.
Nella tua guida in questo senso dici diverse cose imprecise.

Poi scrivi
Chiariamo intanto che molle indipendenti e molle insacchettate sono la stessa cosa, ossia questo nuovo tipo di molla (nuovo da un decennio)
Davvero pensi che le molle indipendenti abbiano 10 anni.
No, perché, sono nate alla fine dell ‘800….forse hai perso qualche passaggio o non hai letto bene il catalogo della Simmons, che pure tratti….
Diversa cosa sono le molle tradizionali che non hanno il molleggio indipendente, ma un box più fermo e indeformabile
E le molle indipendenti non hanno il box?
E il box usato sulle molle indipendenti è diverso da quello usato sulle molle tradizionali?

Magari prova a leggerti un po’ d’interventi fatti su questo forum e forse ti renderai conto che il livello è ben diverso da quello della tua guida (e da quello che scrivi nel resto del tuo sito…..)


P.s. Scusate l’intrusione, vi leggo sempre con interesse ma non ho più quasi nulla da dire se non quando vedo persone che a questo mercato fanno solo del male credendosi tanto esperti da scrivere guide pur ignorando la cultura di base.

professione riposo
Messaggi: 3008
Iscritto il: mer 02 ott 2013, 10:12 am

Re: Qual è il materasso migliore?

Messaggio da professione riposo » lun 22 ago 2016, 6:13 pm

Scrivono certe castronerie perche l'utente finale non è ferrato sull'argomento e spesso si ferma a quello che c'è scritto senza approfondire bene il discorso.
Il letto è il posto più pericoloso del mondo, vi muore l'80% della gente…

notempur
Messaggi: 44
Iscritto il: lun 12 dic 2016, 12:10 pm

Re: Qual è il materasso migliore?

Messaggio da notempur » mer 14 dic 2016, 10:22 pm

Tutti fuorchè il Tempur

MigliorMaterasso
Messaggi: 1
Iscritto il: lun 08 ago 2016, 7:23 pm

Re: Qual è il materasso migliore?

Messaggio da MigliorMaterasso » ven 28 apr 2017, 12:42 pm

Amici rivenditori,
mi chiamo Attilio, sono l’autore della pagina che tanto vi ha squilibrato. Per prima cosa vi ringrazio per aver letto tutta la pagina del mio sito, nei vostri siti non ci sono neanche mai entrato e, apprezzerete la franchezza, mai ci entrerò, ma per motivi di tempo. Mi fa piacere ricevere le vostre attenzioni, visto che con le migliaia di messaggi che avete disseminato siete i padroni indiscussi di questo spazio Libero e Indipendente. Noto che ogni post degli utenti che citano https://www.migliormaterasso.it , merita un vostro prontissimo intervento atto a screditare lo stesso, quindi avrei potuto mai immaginare un miglior trattamento dopo aver lasciato un messaggio di mio pugno, invadendo il vostro territorio che avete così ben marcato? Il fatto che nessuno citi i vostri rispettivi siti è per voi motivo di sofferenza, lo so, però non comprendo i vostri sforzi nel denigrare il mio lavoro anziché concentrarvi sul vostro. Inoltre dovrebbe essere intento comune promuovere il dormire bene, incoraggiando una scelta responsabile del consumatore nella ricerca del materasso, diffidando da televendite e/o offerte al ribasso. Ne gioverebbero loro e di riflesso tutti noi. Lo screditare, invece, chi fa il vostro stesso identico lavoro, senza scorciatoie e/o posizioni di privilegio, non ha bisogno di mie definizioni, il giudizio lo lascio ai lettori, a cui spetta, per fortuna, l’ultima parola.
Quindi non mi lascio trascinare nel vostro gioco di infantili battibecchi, però devo rispondere alle vostre obiezioni, perché messe in questo modo sono vere e proprie calunnie, visto e considerato che derivano dalla vostra interpretazione arbitraria (e ovviamente al ribasso) di parti di un più ampio discorso, dove volutamente omettete parti chiarificatrici dei concetti, al fine di ledere l’immagine dell’azienda che rappresento. Non voglio chiedere ai gestori del forum di rimuovere i vostri commenti diffamatori, e non mi sottraggo dal confronto, chiedo quindi la possibilità di rispondere con i fatti, citando altre parti tralasciate del sito da voi accusato.
1. I materassi in lattice naturale possono essere così definiti se hanno almeno l'80% di lattice naturale nella mescola. Con il metodo Talalay si produce una schiuma (lattice ed aria) con cui viene prodotta la lastra, utilizzando lattice naturale e altri additivi, in diverse percentuali, che determinano la qualità stessa della schiuma che ne esce, perché è l’anello debole della mescola (Fonte Latexco http://www.latexco.com/product/classic- ... QL-ZdykLIUche produce il lattice tra gli altri per ennerev e simmons, il sito è in inglese, se non lo capite fatevi aiutare). Le caratteristiche del lattice vengono discusse, oltre che nella pagina che accusate, in maniera più descrittiva in questa pagina https://www.migliormaterasso.it/it/blog ... i-b68.html. Era poi prassi in passato aggiungere diossido di titanio e/o ossido di calcio nella mescola, per donare consistenza e quindi maggior portanza. Calcio, talco, gesso, è un fattore così determinante? Non credo.
2. La molla insacchettata è un brevetto americano dei primi decenni del secolo scorso (cito testualmente sempre dal sito migliormaterasso dalla pag https://www.migliormaterasso.it/it/mate ... nditore-36La Simmons infatti ha brevettato la "pocketed coil" (la molla impacchettata, letteralmente) nel 1925, rivoluzionando il nostro modo di dormire”. Però nel nostro mercato interno questa tipologia di molla è arrivata 70 anni dopo, e nella pagina il contesto è proprio quello, cioè si parla di una nuova proposta nel campo dei materassi per i consumatori italiani. Qualora venisse pure intesa nella maniera che voi affermate, farei io DEL MALE A QUESTO MERCATO come sentenziate? Porterebbe benefici a me e sarebbe lesiva per il consumatore? Con un minimo di onestà intellettuale la risposta sarebbe NO e capireste che questa frase non è un giudizio su fatti, ma un oltraggio ingiustificabile.
3. “Diversa cosa sono le molle tradizionali che non hanno il molleggio indipendente, ma un box più fermo e indeformabile”… Qui avete superato voi stessi, e vi ringrazio perché certificate e confermate le vostre intenzioni diffamatorie. In questa citazione, infatti, mi si accusa di affermare che i materassi a molle insacchettate non hanno il box. Ma chi l’ha detto? “box più fermo e indeformabile” riferito ai materassi a molle tradizionali, significa per voi che le molle insacchettate non hanno il box? Una cosa non esclude l’altra. Qui c’è un chiaro problema di comprensione dell’idioma italiano, o appunto un accanimento di parte. Oppure entrambi.
Devo ammettere di essermi molto divertito nello scrivere questo post, mi piacerebbe trovare altro tempo per confrontarmi con persone come voi, per progredire e accrescere la mia conoscenza, evidentemente. Ma il lavoro è tanto e in continuo aumento per fortuna, e spero lo stesso sia anche per voi, ma per quanto mi riguarda escludo il ritorno. Tanto ci vediamo sul mio sito, giusto?
Grazie per aver letto e Buone cose a tutti
Attilio

Matress
Messaggi: 806
Iscritto il: lun 25 giu 2012, 1:44 pm

Re: Qual è il materasso migliore?

Messaggio da Matress » sab 29 apr 2017, 2:41 pm

Ciao.
Mi fa piacere leggere la tua risposta e mi spiace che tu te la sia presa ma ti vorrei far notare alcune cose
Da questo link
https://www.migliormaterasso.it/it/mate ... igliori-66
ho preso i seguenti quote
della giusta densità nel caso del memory lattice e/o altre gomme poliuretaniche
Esiste una giusta densità?
Qual è?
Secondo te il valore di un materiale è solo nella densità oppure a parità di densità puoi avere materiali molto diversi?
Per te forse no visto che poi scrivi
Il materasso Memory migliore tra questi sarà quello traspirante (caratteristica del tessuto e della lastra interna), con una densità del Memory di almeno 52 Kg/mc (o Kg/m3 cioè chilogrammi al metro cubo) non necessariamente stratificato alla base, anche con un solo strato di poliuretano ma di densità almeno 30 kg/mc
No, il memory è più simile alla gommapiuma che al lattice.
Peccato che “gommapiuma” è un marchio registrato da Sapsa Bedding che usava per il lattice.
Quindi come può essere un materiale più simile alla gomma piuma che al lattice visto che sono la stessa cosa?
Per materasso ergonomico si intende il materasso che consente di assumere una posizione comoda e confortevole.
A dire il vero l’ergonomia è la capacità di un materasso adeguarsi al corpo e per essere corretto dovrebbe fare anche altro, ad esempio dare un corretto sostegno che è indipendente dall’ergonomia.
Un materasso tanto ergonomico ma senza sostegno di certo non permette una posizione comoda.
ma va bene dai….
Mentre il lattice naturale è così come viene ricavato dall'albero, la lastra di lattice naturale interna al materasso è realizzata con una presenza maggiore almeno l'80% di lattice naturale.

Cosa che ribadisci anche nella tua replica scrivendo
naturale possono essere così definiti se hanno almeno l'80% di lattice naturale
Quindi non conosci nemmeno la legge (tra le altre cose l’avevo pure citata nel mio intervento precedente ma forse non è scritta in inglese e quindi…) poiché la CIRCOLARE 7 dicembre 2001, n. 684
(http://www.gazzettaufficiale.it/eli/id/ ... 1A13665/sg)
Dice al punto 3.1
Se l'anima include almeno l'85% di lattice di origine naturale l'indicazione supplementare "origine naturale" è la sola autorizzata.

Quindi non 80% ma 85%. Certo il 5% dice poco se non il fatto che tu puntualizzi ribadendo cose sbagliate.

Ora, venendo alla tua risposta vorrei dirti una cosa: Io non prendo per buono e non l’ho mai fatto, quello che dicono i produttori, ma al massimo valuto la loro serietà e preparazione da quello che dicono
Del resto non tutti quelli che scrivono on line dicono cose sensate
Tu comunque raggiungi il massimo dei voti perché per darti ragione ti autociti
La molla insacchettata è un brevetto americano dei primi decenni del secolo scorso (cito testualmente sempre dal sito migliormaterasso dalla pag https://www.migliormaterasso.it/it/mate ... tore-36“La Simmons infatti ha brevettato la "pocketed coil" (la molla impacchettata, letteralmente) nel 1925, rivoluzionando il nostro modo di dormire”
Io potrei citare Wikipedia (che per inciso non ritengo fonte sempre attendibile ma di certo lo è più del tuo sito visto cosa c’è scritto) che alla pagina
https://en.wikipedia.org/wiki/Simmons_Bedding_Company

Equipment developed by Simmons in 1925 automated the process of coiling wire and inserting it into fabric sleeves, called encasements. This allowed mass production of pocketed coils, a type of coil that had been available only in very high-priced luxury mattresses.
Cioè, riassumendo, dice che Simmons ha AUTOMATIZZATO il processo di produzione delle molle indipendenti, molle in uso nei prodotti di lusso.
Quindi afferma che questo prodotto già esisteva ed era già in uso e che loro hanno creato una macchina per realizzarlo.
Onore al merito ma è cosa ben diversa dal brevettare le molle indipendenti, come hai scritto tu.
poi che qualcuno abbia raccontato sul mercato che un'azienda aveva inventato le molle indipendenti, è vero ma bastava guardarsi in giro e notare che tutti le proudcevano senza incorrere in cause legali per capire che le cose stavano diversamente.
poi come sempre c'è chi ci ha creduto e chi ha semplicemente guardato la realtà.

Altro punto.
Io avevo scitto
E le molle indipendenti non hanno il box?
E il box usato sulle molle indipendenti è diverso da quello usato sulle molle tradizionali?
E tu hai risposto
Diversa cosa sono le molle tradizionali che non hanno il molleggio indipendente, ma un box più fermo e indeformabile”… Qui avete superato voi stessi, e vi ringrazio perché certificate e confermate le vostre intenzioni diffamatorie. In questa citazione, infatti, mi si accusa di affermare che i materassi a molle insacchettate non hanno il box. Ma chi l’ha detto? “box più fermo e indeformabile” riferito ai materassi a molle tradizionali, significa per voi che le molle insacchettate non hanno il box? Una cosa non esclude l’altra. Qui c’è un chiaro problema di comprensione dell’idioma italiano, o appunto un accanimento di parte. Oppure entrambi.
Mi pare che quello che ha problemi con l’italiano, o almeno con il significato della punteggiatura sia tu

Se tu scrivi la frase
Diversa cosa sono le molle tradizionali che non hanno il molleggio indipendente, ma un box più fermo e indeformabile
Questa può essere interpretata in due modi
il primo: le molle indipendenti non hanno il box e infatti io ti ho CHIESTO (c’era il punto di domanda alla fine della frase ma forse non l’hai letto) se secondo te le molle indipendenti non hanno il box. ma hai detto non essere questo quello che volevi dire.
Quindi rimane solo la seconda interpretazione: le molle tradizionali hanno un box diverso da quello delle molle indipendenti e infatti io ti ho chiesto se secondo te le molle tradizionali e le molle indipendenti usano box diversi.
Purtroppo anche questa è sbagliata.
Se tu parli di box, parli della “scatola” in espanso che contiene le molle.
Io ho sempre visto le aziende usare lo stesso box per sia per le molle normali che per le indipendenti e se adesso, in alcuni casi ma non in tutti, per le molle indipendenti nel box non usano più il feltro, gli espansi che compongono il box sono rimasti i medesimi per i due tipi di materasso.
tu intendi che ci sono box diversi per le molle indipendenti e quelle normali? forse qualcuno lo fa ma non è così in generale e di certo è sbagliato generalizzare
Devo ammettere di essermi molto divertito nello scrivere questo post
Anche io tanto :mrgreen: :mrgreen: :mrgreen:


Rispondi

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite